ASA… il grande

Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

”Mio padre faceva l’elettricista, mentre io sognavo di giocare a calcio. In camera mia, nella mia casa in Ghana, accanto alle immaginette di Gesu’ avevo i poster di Pirlo e Ronaldinho. Il mio paese e’ un posto difficile, ma io ho avuto la fortuna di crescere in una famiglia non cosi’ povera. Oggi, quando torno li’, riempio sempre la macchina di cose da mangiare, vestiti, giochi e li distribuisco ai bambini meno fortunati del mio quartiere. Sento che questo oggi e’ il mio dovere.”

Kwadwo Asamoah, un uomo vero!

Lascia un commento