Crotone-JUVENTUS 0 a 2 La fuga della Capolista

Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Mentre mezza Italia, in piena crisi intestinale, parla ancora del nulla accaduto nel precedente turno di campionato, la Juventus recupera la 18a giornata recandosi a Crotone con l’intenzione di incrementare il vantaggio in classifica sulla Roma e sulle altre inseguitrici.

Il modulo è quello collaudato negli ultimi temi, gli uomini ruotano ed oggi tocca a Dani Alves, Rugani, Asamoah, Rincon e Pjaca dal primo minuto al posto di Lichtsteiner, Chiellini, Alex Sandro, Pjanic e Cuadrado. Con i calabresi rintanati nella loro metà campo, non basta ai bianconeri il ritmo saporifero dell’avvio per impensierire Cordaz e il primo squillo arriva solo al minuto 19 con il destro sballato di Higuain dalla distanza. Il Pipita combina splendidamente con Dybala, il sinistro della Joya è preda del portiere in tuffo.

Troppo poco. Allegri scambia la posizione di Pjaca con quella dell’argentino, Dybala crossa basso e teso da destra, ma Higuain ciabatta a lato. Un minuto e Mesbah stende Dybala in piena area. Si continua senza isterismi o interismi e il tempo si chiude con la doppia chance per Pjaca e Dybala. Ferrari spazza sulla linea e si va al riposo sul nulla di fatto.

E’ rognosa la partita, passano i minuti della ripresa e si complica ancor di più. Serve cambiare marcia, il Crotone ora non cerca nemmeno le velleitarie ripartenze della prima frazione e si blinda nei propri venti metri. Ma la svolta è vicina. Asamoah stacca altissimo e frusta di testa il cross di Dani Alves da destra, il portiere ci arriva ma la palla resta lì. Ci arriva Mandzukic che da posizione defilata batte col sinistro e infila Cordaz per il vantaggio bianconero.

Il Crotone non cambia atteggiamento, continua a giocare come se il risultato fosse inchiodato sullo 0 a 0 e la Juve non trova alcun varco in più per colpire. Allegri fa riposare Khedira inserendo Pjanic, il bosniaco serve l’ottimo Rincon, il quale scova la giusta linea di rifinitura . Il Pipita scatta sul filo del fuorigioco, scarta secco il portiere e deposita la palla nella porta ormai sguarnita. Game over, il Crotone fa poco o nulla per riaprire la partita, Pjanic timbra la traversa con un destro al volo meraviglioso, Higuain spara in curva dalla stessa posizione.

Massimo risultato col minimo sforzo, finisce così senza roboanti 7 a 1 che valgono lo stesso tre punti e classifica dipinta sempre più di bianconero. Comanda la Juve con 57 punti, davanti alla Roma con 50 e al Napoli con 48.

Lascia un commento