Il sosia di Rodolfo Valentino che decise il derby

Posted on: 14 aprile 2016, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Un giorno di aprile del 1927, il sosia di Rodolfo Valentino decise un derby con il gol della vittoria per la Juve. Il nome di questo centravanti di sfondamento capace di segnare gol a grappoli era Pietro Pastore. A quindici anni aveva fatto registrare il record di più giovane a esordire in prima squadra. Poi si trasferì a Padova , ma compiuti i vent’anni tornò a Torino, dove segnerà ben 55 gol in 67 gare con la maglia bianconera.

Pietro Pastore aveva bizzarre abitudini, come quella di dormire prima di ogni partita. Sosteneva che solo così poteva trovare le energie necessarie per mantenere il suo fisico da granatiere.

Quel fisico, tuttavia, non attrasse solo il calcio e lo sport, ma anche il cinema. La sua passione per la macchina da presa e una vaga somiglianza con Rodolfo Valentino fecero il resto e lentamente rubarono al calcio uno dei centravanti più forti del tempo.

1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere” pubblicazione di Claudio Moretti da cui si è tratto il presente aneddoto, che riguardano episodi ed aneddoti della gloriosa società Juventus.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi