Juventus-Bologna 3 a 0

Posted on: 8 gennaio 2017, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

L’8 gennaio 2017, nel posticipo dell’ultima giornata di campionato, la Juventus è ancora capolista solitaria in classifica, benché la seconda e tutte le altre (tranne il Milan) abbiano giocato due partite in più. Buffon è indisponibile e gioca Neto, torna Barzagli, Lichtsteiner e Asamoah sono gli esterni e Dybala è nuovamente tra i titolari al fianco del connazionale Higuain. Con Pjanic alle loro spalle, per un 4 3 1 2 riproposto da Allegri dopo la deludente prova di Doha. E la Juve parte forte, sospinta da un Pjanic ispirato e lasciato troppo libero di inventare. Sette minuti e di gioco e il bosniaco, presa palla sulla trequarti, scucchiaia un gran pallone verso il centro dell’area. Higuain si coordina in corsa e gira al volo dall’altezza del dischetto un pallone che Mirante non trattiene per il vantaggio dei bianconeri. Lo stacco di Higuain sul traversone di Khedira da destra sfila sul fondo e il raddoppio sfuma. Il Bologna non resta a guardare e, sospinto dalla buona vena di Masina e Di Francesco, cerca di impensierire la retroguardia dei torinesi. L’attaccante va via tutto solo, rientra sul destro e impensierisce Neto dal limite dell’area. I bianconeri non sottovalutano l’avversario e quando questi ultimi hanno la palla, restano concentrati aspettando con giudizio il colpo giusto. Che arriva in chiusura di tempo. Sturaro entra in area ed è steso da Oikonomou.

Dybala spiazza Mirante dal dischetto e firma il bis. Solo nove della ripresa e Lichtsteiner triangola con Khedira e, giunto sul fondo, crossa morbido sul palo lontano. Higuain è spietato e tutto solo schiaccia di testa in rete la palla del 3 a 0.

La partita è in ghiaccio, Cuadrado rileva l’ottimo Pjanic e scappa via a destra, Khedira la accarezza per Dybala, sinistro alle stelle. La standing ovation saluta la prestazione di Higuain, sostituito da Mandzukic, quindi il debutto per El General Rincon al posto di un buon Khedira. Ma non cambia più nulla e il rotondo 3 a 0 rifilato ai felsinei regala il punto n. 45 di una classifica che parla sempre e solo bianconero.

di @robertosavino10

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi