JUVENTUS – Chievo 2 a 0: le magie di Dybala e l’implacabile Higuain

Posted on: 8 Aprile 2017, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

 

Compressa tra le dure sfide di Napoli e l’Everest chiamato Barcellona, Allegri tiene tutti sulla corda e limita il suo turn over scientifico nella gara interna con il Chievo, lanciando Rugani e Barzagli per la coppia di centrali titolari, Marchisio per Pjanic e confermando Sturaro tra i tre alle spalle di Higuain.

Un quarto d’ora di studio e di conseguente noia, poi Dybala scippa la palla sulla tre quarti e serve Khedira, il quale si coordina e impegna Seculin con un destro da fuori area. E’ la scintilla che accende il match, la replica dei veneti è nella percussione di Meggiorini dalla destra, il suo passaggio verso Pellissier tutto solo in area è intercettato da Barzagli e la Juve si salva.

Il mancino di Dybala, brillante il suo avvio, è improvviso ma centrale. I tagli rasoterra di Khedira sono precisi, l’argentino è mobilissimo e ci prova ancora dalla distanza senza fortuna. Comincia a premere la Juventus, Dybala sfugge alla guardia di Radovanovic e dal fondo serve un cioccolatino per Higuain in corsa. Il Pipita lo scarta e col destro mette il pallone sul palo lontano, imprendibile per Seculin. Si placa la Juventus, attenta a non lasciare spazi lì dietro a un Chievo volenteroso e pronta a ripartire in sicurezza e velocità.

Dybala è uno spettacolo e in controbalzo fa tunnel a Cesar. Sul destro di Cuadrado liberato dalla magia dell’argentino, si chiude il tempo tra gli applausi.

Parte piano la Juventus nella ripresa, Pellissier ci prova col destro, Buffon risponde presente. Impiega quasi un quarto d’ora la Juventus per riprendere in mano le redini del match, la girata di Higuain dal limite dell’area è violentissima e la palla rasenta il palo. L’erroraccio di Alex Sandro fa ripartire il Chievo, i bianconeri son bravi a ricompattarsi e l’azione sfuma.

Gli uomini di Maran, intorno al minuto 75, sfruttano le amnesie juventine e per poco non tirano uno scherzetto ai padroni di casa. Inglese anticipa tutti e svetta altissimo impattando la sfera con la testa, palla alta. Le urla di Allegri cercano di riportare la giusta tensione  nella testa dei suoi ragazzi, un minuto e la combinazione Dybala-Khedira porta al tiro l’argentino. Palla fuori di un soffio.

Dybala è geniale e trova Higain con un assist forte e teso, l’attaccante si gira in un fazzoletto ma spara alto incredibilmente. Ci siamo. Dybala è imprendibile e slalomeggia in piena area, scaricando la palla con un tocco per l’accorrente Lichtsteiner. Lo svizzero, con un rasoterra che attraversa tutta l’area piccola, pesca Higuain tutto solo dall’altra parte. Il Pipita stoppa, fa scivolare gli avversari sulla linea di porta e poi scaraventa la palla in porta per il 2 a 0.

La Juventus c’è, guidata da un fantastico Dybala e da un Higuain che ha ritrovato la vena dei suoi giorni migliori. I bianconeri fanno 77 in campionato e ora possono finalmente pensare alla prossima sfida. La gara di andata del quarto di finale di Champions League contro il Barcellona di Messi e compagni.

 

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi