JUVENTUS – Empoli 2 a 0: 30 e lode

Posted on: 25 Febbraio 2017, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Torna Bonucci, Allegri mischia le carte in vista dei prossimi appuntamenti e la Juventus affronta l’Empoli tra le mura dello Stadium con l’obiettivo di centrare la 30a vittoria consecutiva casalinga e staccare definitivamente in classifica il Napoli, sconfitto nel pomeriggio al San Paolo dall’Atalanta con un secco 2 a 0.

Cinque minuti e, sulla sponda di Mandzukic, Higuain cerca invano di ingannare Skorupski con l’esterno, altri cinque e Cuadrado va via in piena area al marcatore e spara in porta in diagonale. Mandzukic svirgola il tap-in e l’azione sfuma. L’Empoli è ben messo sul rettangolo di gioco e s’affaccia quando può dalle parti di Neto. El Kaddouri arriva sul pallone vagante sulla trequarti anticipando Rugani e Bonucci, si allarga a sinistra ma spara a lato rimontato da Dani Alves. Non riesce ad accelerare la Juventus, cercando per lo più traversoni da destra per la sponda o la conclusione di Mandzukic. Il croato è servito basso tra le linee da Higuain, aspetta troppo ed è rimontato. Poi arriva come può in acrobazia sul cross di Dani Alves, palla sul fondo.

La botta di Pjanic è imprecisa, poi la sua punizione dal limite si infrange sulla barriera. Il primo tempo è tutto qui. Una Juventus contratta ha bisogno di un cambio di marcia nella ripresa per portare a casa i tre punti.

Ancora una sponda di Mandzukic, Higuain col mancino la strozza tra le braccia del portiere. l’Empoli non resta a guardare, Pjanic perde palla e El Kaddouri va al tiro, ribattuto da Rugani. Ci prova anche J. Mauri un minuto più tardi, Neto c’è. E’ il momento migliore dei toscani, puniti alla prima occasione dai bianconeri.

Il cross di Cuadrado è perfetto, lo stacco di Mandzukic imperioso. La palla picchia due volte la parte inferiore della traversa, Skorupski la tocca e l’allontana quando ha già varcato la linea. E’ già gol prima che il croato travolga tutto scaraventandola per bene in rete. La Juve torna padrona della partita e al minuto 65 la chiude. La manovra è avvolgente, il passaggio di Dani Alves per Alex Sandro rasoterra. Il brasiliano la stoppa col destro spalle alla porta e, in giravolta col mancino, la mette sporca sul palo lontano. E’ il 2 a 0.

Gli ultimi minuti sono di puro divertimento, con Dybala, in campo per Sturaro, che porta a spasso gli avversari supportato da compagni in vena di leziosità. Il tris non arriva per un soffio, la trentesima sì. E la Juventus vola.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi