JUVENTUS-Pescara 3 a 0 di Roberto Savino

Posted on: 19 novembre 2016, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

In attesa della fondamentale trasferta di Siviglia, tra indisponibilità e necessità di turn over, la Juventus affronta il Pescara col solito 3 5 2 di partenza, con Neto, Rugani e Asamoah tra i titolari.

image

Tredici minuti di noia e la girata di Higuain vale solo un corner. Sembra prendere le misure la squadra bianconera, passano altri quattro minuti e l’argentino gira sul fondo con una zuccata il cross teso di Alex Sandro da sinistra. Hernanes e ancora il Pipita non inquadrano la porta, poi improvvisa arriva anche l’occasionissima degli abruzzesi, con Caprari lanciato in porta fermato dal provvidenziale recupero di un reattivo Rugani.

Cuadrado rileva Lichtsteiner ma, nonostante l’innesto, faticano i bianconeri a trovare varchi tra le strette maglie pescaresi. Fino al minuto trentasei, quando Khedira trova la sponda di Mandzukic in piena area. Esterno destro in corsa, palla nell’angolo e vantaggio Juve.

Gli ospiti non si abbattono e cercano la reazione stando attenti a non esporsi più di tanto. Così la prima frazione termina col minimo vantaggio per i padroni di casa.

Parte forte la Juve nella ripresa e, al minuto 52, Cristante sbaglia tutto servendo Higuain, Controllo e sventola dalla distanza dell’attaccante e legno scheggiato tra gli applausi scroscianti dello Stadium.

image

All’ora di gioco il lavoro di Mandzukic spiana l’autostrada a Khedira, palla in profondità per Higuain, destro debole sul portiere. Passa un attimo e Asamoah da destra taglia un traversone per la testa di Khedira. Palla spizzata di testa, sulla traiettoria c’è Mandzukic schizzato alle spalle di tutti per freddare col piattone il portiere già in caduta.

La Juve è in controllo, Hernanes si merita gli applausi per una giocata a metà campo, poi si guadagna la sua capriola con un siluro dalla distanza che si infila tra palo e portiere per il tris.

image

Passeggia ora la Juve e si attende solo il debutto del giovane Kean che prende il posto di Mandzukic al minuto 84.  Ma non c’è più tempo per nulla. A Torino la Juventus strapazza il Pescara e vola a quota 33 in classifica.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi