La storia che tutti i nonni vorrebbero raccontare

Posted on: 13 Feb 2016, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

“ho marcato Maradona”, La storia che tutti i nonni vorrebbero raccontare ai propri nipotini, Luciano Favero l’ha vissuta davvero. Il 17 aprile 1988, durante una sfida di campionato tra Juventus e Napoli, l’umile terzino Luciano Favero ferma il più forte giocatore di sempre, Diego Armando Maradona.

Quel giorno il difensore veneto torna da un infortunio, eppure l’allenatore Rino Marchesi non ha dubbi a riservargli il compito più ingrato e difficile. Conosce a fondo il valore del suo carattere e così gli chiede di mettersi alle costole di Maradona, e non lasciargli il tempo e lo spazio nemmeno per respirare. Favero lascia tutto lo Satdio Comunale a bocca a perta: sovrasta, vanifica e riduce Diego Maradona a una spenta icona.

Il popolo bianconero non può più ignorare Luciano Favero che da quel giorno si eleva a beniamino della curva.

1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere” pubblicazione di Claudio Moretti da cui si è tratto il presente aneddoto, che riguardano episodi ed aneddoti della gloriosa società Juventus.

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi