Le origini della rivalità degli anni ottanta

Posted on: 23 gennaio 2016, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail
© Francesco Di Leonforte Sport Calcio Campionato TIM Serie A Calcio Juventus Stadium Juventus - Roma
© fotodileo Campionato TIM Serie A Calcio 2013/14 – Juventus – Roma

Negli anni Settanta le sfide tra Juve e Roma non sono ancora bollenti e drammatiche come negli anni Ottanta, ma nel 1971 una breve parentesi arroventata sembra un antipasto dei duelli che dieci anni più tardi vedranno scaldarsi Boniperti e Viola, Platini e Falcao, Trappattoni e Liedholm.

Già storicamente basterebbe poco per accendere la miccia tra la Juve e la Capitale, ma quello che accade nrll’estate del 1970 è molto più di una scintilla, è un autentico incendio: la Juventus depreda la Roma di un tris di giovani talenti: Fabio Capello, Luciano Spinosi e Fausto Landini.

Il trasferimento scatena  la piazza romana e accende la rivalità con la Juve. Le polemiche dei tifosi sono così aspre da costringere il presidente giallorosso Alvaro Marchini a lasciare la sua poltrona.

Gli strascichi di quella vicenda resteranno vivi negli animi dei tifosi per tutti i primi anni Settanta diventando le origini della vera rivalità, quella degli anni Ottanta.

1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere” pubblicazione di Claudio Moretti da cui si è tratto il presente aneddoto, che riguardano episodi ed aneddoti della gloriosa società Juventus.

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi