Tra Platini e Zico spuntò Koetting

Posted on: 16 gennaio 2016, by :
Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

Tutti i riflettori erano puntati sui due numeri 10 quel giorno, tutti i taccuini ed i microfoni erano rivolti inevitabilmente alla sfida del giorno: un francese ed un brasiliano, un bianconero juventino e un bianconero udinese. I due fantasisti erano quanto di più bello potesse accarezzare un pallone a metà degli anni ottanta. Gli amanti del gioco sono tutti pronti ad ammirarne le gesta, anche se in avvio di partita i due geni sembrano amministrare il gioco e gli altri si guadagnano gli applausi: prima Andrea Carnevale, poi l’astro polacco Zibi Boniek con una doppietta fulminante. La partita scorre su binari comuni, ma per qualcuno diverrà, invece, un evento eccezionale. E’ un centrocampista ventenne, si chiama Koetting. Il cognome trae in inganno, Giovanni Koetting è un piemontese DOC e da qualche anno si aggira nel vivaio bianconero. Per lui, come per gli altri giovani bianconeri, è difficile trovare spazio in mezzo a tanti campioni. Quel giorno, tuttavia, Boniek lo lancia con un colpo di tacco e il giovane Kortting si trova davanti solo il portiere friulano e l’occasione della sua vita. Koetting non ha dubbi: segna il suo primo gol in serie A e si trasforma in l’uomo partita più inaspettato di sempre.

1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere” pubblicazione di Claudio Moretti da cui si è tratto il presente aneddoto, che riguardano episodi ed aneddoti della gloriosa società Juventus. Immagine tratta dal web.

1 thought on “Tra Platini e Zico spuntò Koetting

Lascia un commento

Questo sito utilizza i cookie per migliorare servizi ed esperienza dei lettori. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina, cliccando su un link o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie. MAGGIORI INFORMAZIONI

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi