Gli Juventini erranti

Condividi il post su
Facebooktwittergoogle_plusmailFacebooktwittergoogle_plusmail

All’inizio degli anni Venti nasce una strana squadra juventina che raccoglie tutti quei giocatori che pur avendo i requisiti sportivi, per varie ragioni, non possono partecipare ai campionati. Sono calciatori che fanno parte della F.C. Juventus e che la direzione della società ha deciso di impiegare in altro modo. Il nome della formazione è quello di Juventus Erranti. E’ una squadra che accetta inviti per incontri amichevoli nei dintorni di Torino e porta avanti il nome della casa madre juventina. E’ allenata dall’ingegner Guido Debernardi, gioca un calcio nazionale, tecnico ed elegante e col tempo inizia a mostrare una buona coscienza di squadra. Tra i suoi giocatori militano anche elementi che vantano diverse presenze in prima squadra, come i fratelli Marchi e Giuseppe Accusani. In quel modo la Juventus Erranti diventa una specie di serbatoio in cui la società piò far crescere i ragazzi che ancora non sono pronti per il palcoscenico più importante.

E cosi, a volte, qualche errante trova una casacca bianconera e diventa un calciatore vero.

1001 storie e curiosità sulla grande Juventus che dovresti conoscere” pubblicazione di Claudio Moretti da cui si è tratto il presente aneddoto, che riguardano episodi ed aneddoti della gloriosa società Juventus.

Lascia un commento